Siamo tutti africani…ma anche un po’ neandertaliani

Il 18 novembre, al Liceo Scientifico “F. Enriques” di Livorno si terrà un interessante incontro sull’evoluzione umana con David Caramelli (UNIFI) e Emiliano Carnieri (ANMS)

Quali sono le ultime novità sull’origine della nostra specie? Abbiamo veramente nel nostro patrimonio genetico tracce di “incontri ravvicinati” con i neandertaliani? A queste ed ad altre risposte cercheranno di rispondere il professore dell’Università di Firenze David Caramelli, uno dei più importanti paleogenetisti al mondo, e il Dott. Emiliano Carnieri, paleoantropologo e Presidente della sezione di Livorno dell’Associazione Nazionale degli Insegnanti di Scienze Naturali. 
L’iniziativa è stata organizzata dal Caffè della Scienza di Livorno e si svolgerà a partire dalle 15. 30 di lunedì 18 novembre presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico “F. Enriques” in via della Bassata, Livorno. L’incontro, al quale parteciperanno insegnati e allievi del Liceo, è aperto a tutti coloro che sono interessati all’evoluzione. Il titolo della conferenza “Siamo tutti africani…ma anche un po’ neandertaliani” vuole evidenziare quello che fino a pochi anni fa era considerato impossibile: ricostruire, anche nel dettaglio, la storia evolutiva della nostra specie e l’interazione con altri gruppi umani (neandertaliani e non solo) confrontando il DNA dell’umanità attuale con quello dei reperti fossili. 
Lo scenario che ne emerge è più complesso ed intrigante di quanto si pensasse in passato. La nostra specie si è molto probabilmente originata in Africa circa 200 mila anni fa. Per circa centomila anni i nostri antenati non hanno varcato i confini del continente africano, dopo di che, forse a causa di variazioni climatiche, si sono diretti prima in Asia e successivamente in Europa. In alcune occasioni gruppi di uomini moderni sono entrati in contatto con quelli neandertaliani e forse con i denisovani (specie ancora priva di nome scientifico individuata dallo studio del DNA di un reperto trovato nella Caverna di Denisova in Siberia), gli uomini di Flores (Homo floresiensis) e gli ultimi Homo erectus
I due antropologi ci accompagneranno in un viaggio indietro nel tempo per fare un po’ di luce sulle nostre origini condividendo con il pubblico le ultimissime notizie dal mondo della ricerca.
L’iniziativa è organizzata dal Caffè della Scienza “N. Badaloni” di Livorno in collaborazione con il Liceo Scientifico “F. Enriques di Livorno”.