Stephen Jay Gould, 10 anni dopo

Il nostro portale, attivo dal 2004, deve moltissimo alla figura di Gould, fin dalla scelta del nome (Pikaia è il protocordato protagonista di La vita meravigliosa), per arrivare all’impostazione pluralista, naturalista, e orientata al rigore e al coinvolgimento che Gould ci ha insegnato.Nelle scorse settimane, per celebrare Gould, abbiamo lanciato un sondaggio tra i lettori di Pikaia. Il sondaggio era

Il nostro portale, attivo dal 2004, deve moltissimo alla figura di Gould, fin dalla scelta del nome (Pikaia è il protocordato protagonista di La vita meravigliosa), per arrivare all’impostazione pluralista, naturalista, e orientata al rigore e al coinvolgimento che Gould ci ha insegnato.

Nelle scorse settimane, per celebrare Gould, abbiamo lanciato un sondaggio tra i lettori di Pikaia. Il sondaggio era focalizzato sulle “Reflections on Natural History”, cioè i più di 300 brevi saggi pubblicati in origine da Stephen Jay Gould sulla rivista mensile dell’American Museum of Natural History nella sua rubrica “This View of Life”, per oltre 25 anni di ininterrotta attività. Molti le considerano capolavori di divulgazione scientifica. I lettori italiani possono trovarli raccolti in ben dodici volumi.

Il sondaggio prevedeva la possibilità di esaminare, uno per uno, gli indici dei dodici libri che raccolgono i saggi, e richiede di marcare i “veri capolavori”, consigliando un numero di circa cinque (tuttavia la maggior parte degli utenti che hanno risposto ne ha selezionati di più). Sebbene le votazioni rimangano aperte per tutti i lettori che vogliano esprimere il loro voto, ci basiamo sulla classifica aggiornata al 19 aprile 2012, quando avevano risposto al sondaggio 46 persone, per decretare i vincitori:

NUMERO 1:
Capezzoli maschili e glande clitorideo
Nel libro Bravo Brontosauro, 19 voti

NUMERO 2:
Le uova del kiwi e la campana della libertà
Nel libro Bravo Brontosauro, 18 voti

NUMERO 3:
Essere un ornitorinco
Nel libro Risplendi grande lucciola, 17 voti

NUMERO 4 PARIMERITO:
Omaggio di un biologo a Topolino
Nel libro Il pollice del panda, 15 voti
La cospirazione di Piltdown
Nel libro Quando i cavalli avevano le dita, 15 voti

La “top five” è stata presentata a Milano, nell’Happy Hour evoluzionistico del 26 aprile 2012. Chi non fosse riuscito ad assistere, può leggere l’articolo che sarà pubblicato su Scienzainrete. Alle vivide e intriganti idee di Gould e al suo stile inimitabile abbiamo accostato un commento complessivo sullo stile di questi saggi.

Ricordiamo ovviamente anche il grande convegno “Stephen J. Gould legacy: nature, history, society” tenutosi a Venezia la scorsa settimana. I materiali video saranno presto caricati sul sito dell’Istituto Veneto di Scienze Lettere e Arti.