Stranezze della natura

Già quella specie di alberi di Natale sul fondo sono strani, ma la sfera (Gromia sphaerica) che si sta avvicinando non è niente di quello che potreste pensare. È un unicellulare; nel senso che è una specie di amebona gigantesca, che si sta trascinando sul fondo del mare cercando il cibo, lasciando dietro di sè un solco nella sabbia. Ha

Già quella specie di alberi di Natale sul fondo sono strani, ma la sfera (Gromia sphaerica) che si sta avvicinando non è niente di quello che potreste pensare. È un unicellulare; nel senso che è una specie di amebona gigantesca, che si sta trascinando sul fondo del mare cercando il cibo, lasciando dietro di sè un solco nella sabbia. Ha le dimensioni di un chicco d’uva.

Secondo gli scopritori, Mikhail “Misha” Matz dell’Università del Texas a Austin e altri, questa scoperta dovrebbe far ripensare totalmente lo studio delle tracce fossili (paleoicnologia) che risalgono al Precambriano o anche prima. «Se la vedessi adesso, direi che è stata fatta da un animale dotato di simmetria bilaterale. Solo i Bilateria (gli organismi che presentano un simmetria bilaterale) sarebbero in grado di procedere in una direzione precisa». Ma questo è un blob senza forma, che procede lentamente emettendo pseudopodi…


Riferimenti:
Mikhail V. Matz, Tamara M. Frank, N. Justin Marshall, Edith A. Widder and Sönke Johnsen. Giant Deep-Sea Protist Produces Bilaterian-like Traces. Current Biology; doi:10.1016/j.cub.2008.10.028

Tratto da Leucophaea, il blog di Marco Ferrari