T-rex in miniatura

Un tirannosauro lungo tre metri? No, non si tratta di un cucciolo di pochi mesi di vita del celeberrimo teropode Tyrannosaurus rex, bensì di una specie “in miniatura” appartenente alla stessa famiglia (Tyrannosauridae). La nuova specie, nominata Raptorex kriegsteini, è stata individuata in seguito al ritrovamento, in Cina, di un esemplare straordinariamente ben conservato e quasi integro (qui alcune immagini

Un tirannosauro lungo tre metri? No, non si tratta di un cucciolo di pochi mesi di vita del celeberrimo teropode Tyrannosaurus rex, bensì di una specie “in miniatura” appartenente alla stessa famiglia (Tyrannosauridae). La nuova specie, nominata Raptorex kriegsteini, è stata individuata in seguito al ritrovamento, in Cina, di un esemplare straordinariamente ben conservato e quasi integro (qui alcune immagini e un video).

Oltre a rappresentare una curiosità tassonomica, questo fossile potrebbe risultare molto utile nella comprensione dell’evoluzione del gruppo di carnivori più vorace della storia. A parte la dimensione corporea incredibilmente piccola, pari a circa un centesimo di quella del Tirannosaurus rex, Raptorex kriegsteini è in tutto e per tutto simile al suo parente più famoso. Presenta, infatti, un grosso cranio dotato di grandi bulbi olfattivi, piccoli arti superiori e zampe posteriori robuste e muscolose, perfettamente adattate alla corsa. Insomma, come scrivono i ricercatori su Science, questa specie presenta forma e proporzione delle ossa corporee incredibilmente simili a quelle del tirannosauro. Considerando che Raptorex kriegsteini risale ad oltre 125 milioni di anni or sono e che il famoso T-rex visse tra 70 e 65 milioni di anni fa, bisogna concludere che le caratteristiche proprie dei grandi predatori teropodi si siano evolute in tempi di gran lunga precedenti all’incremento della taglia corporea.   

Le caratteristiche morfologiche del T-rex non si svilupparono dunque come conseguenza della taglia corporea, come si credeva finora, ma erano già presenti nei suoi progenitori da quasi 60 milioni e già allora costituivano pericolose armi per la caccia. La selezione naturale ne ha poi mantenuto le proporzioni, incrementandone le dimensioni, nel corso dei milioni di anni fino alla comparsa del famelico Tyrannosaurus rex.

Andrea Romano


Riferimenti:
Paul C. Sereno, Lin Tan, Stephen L. Brusatte, Henry J. Kriegstein, Xijin Zhao and Karen Cloward. Tyrannosaurid Skeletal Design First Evolved at Small Body Size. Science, 2009