Archivio tag: bipedismo

I caratteri misti di Homo naledi

Benché simile a quello dell’uomo moderno, il piede di Homo naledi aveva una conformazione atta all’arrampicamento, segno che il bipedismo negli ominidi ha avuto una sperimentazione lunga e precoce, mista ad altre soluzioni. Una simile conclusione si impone per l’analisi della mano, che consentiva l’arrampicamento ma anche la presa di precisione

Read more

A spasso con Lucy

Importante ritrovamento in Etiopia di un piede fossile appartenente ad una specie di ominide risalente a circa 3,4 milioni di anni fa. La scoperta è stata presentata su Nature.Sebbene il periodo sia lo stesso in cui in quelle aree viveva Australopithecus afarensis, la struttura delle ossa non sembra essere compatibile con quelle della specie della famosa ‘Lucy’. Il piede presenta,

Read more

Alle radici del bipedismo

L’origine dell’andatura bipede negli ominidi è un tema estremamente dibattuto, dal momento che molte sono le ipotesi sia sul periodo in cui i nostri progenitori hanno iniziato a svincolarsi dal quadrupedismo che sulle pressioni selettive che ne hanno guidato l’evoluzione. Sull’origine di questa modalità locomotoria la situazione sembra più chiara: già in Orrorin tugenensis, una specie di 6 milioni di

Read more

Il piede ‘umano’ di Lucy

Uno dei fossili più famosi e meglio conosciuti al mondo è senza dubbio quello di Lucy, la piccola Australopithecus afarensis vissuta 3,2 milioni di anni fa. Lucy è stata una preziosa miniera di informazioni riguardo al passato evolutivo della nostra specie e all’origine di numerose strutture anatomiche che si ritrovano nell’uomo moderno. Di una cosa, però, Lucy non ci ha

Read more

Dagli alberi al bipedismo

La lenta camminata dello scimmione che alzandosi su due piedi diventa uomo è una delle rappresentazioni più famose e diffuse dell’evoluzione umana, anche se per chi mastica anche solo un poco la teoria darwiniana è decisamente un’eresia: non esiste difatti una direzione nella storia evolutiva, e i nostri antenati non sono “diventati uomini” ma, più prosaicamente, una delle loro linee

Read more

Dal Kenya con la postura eretta

Alcune strutture degli organismi spesso non si conservano (o si conservano con difficoltà) nei sedimenti fossiliferi, ma devono essere ricostruite sulla base di informazioni indirette. A volte, però, capita di trovare indizi, tracce non fossile che potrebbero fornire preziose indicazioni sulla morfologia e i comportamenti degli organismi del passato. Tracce appunto, come scie oppure orme…orme come quelle rinvenute a Ileret,

Read more

Il primo bacino di Homo erectus

Il ritrovamento del primo bacino quasi intatto di Homo erectus ha consentito di formulare nuove ipotesi sulla gestazione e sulle carattersitiche dei nuovi nati di questa specie di ominide bipede, nostro antenato. In particolare, il reperto datato intorno ad 1,8 milioni di anni fa indicherebbe che le femmine di Homo erectus probabilmente davano alla luce neonati con il cervello già

Read more

L’origine del bipedismo

I nostri antenati cominciarono ad assumere una postura eretta ben 6 milioni di anni fa: ecco il risultato di un’analisi multivariata sulle ossa di numerose specie di ominidi pubblicata suul’ultimo numero della rivista Science.Un gruppo di ricercatori della Stony Brook University e della George Washington University ha confrontato le ossa femorali di Orrorin tugenensis, una specie di ominide vissuta intorno

Read more

Bipedismo e gravidanza

Tra le caratteristiche tipiche della linea evolutiva che ha portato alla nascita dell’uomo, il bipedismo è apparso precocemente, con importanti conseguenze dal punto di vista sia anatomico che comportamentale e cognitivo. La postura eretta comportò infatti numerose modificazioni scheletriche nella parte inferiore della colonna vertebrale, nel bacino e negli arti inferiori, e poiché questi cambiamenti possono essere facilmente documentati dai

Read more