Un Nobel per l’evoluzione

Il Premio Nobel per la Chimica 2018 è stato assegnato a George Smith, Gregory Winter e Frances Arnold per i loro studi sull’evoluzione in provetta. Un commento di Telmo Pievani


Il Nobel per la Biologia non esiste: le discipline scientifiche premiate sono state decise moltissimo tempo fa, nel 1895, dal lascito testamentario di Alfred Nobel e così sono rimaste tranne che per l’aggiunta dell’Economia. Il risultato è che quando c’è una grande scoperta in campo biologico la si premia con il Nobel alla Medicina o alla Chimica. È proprio il caso di quest’anno con una premiazione motivata nel campo evoluzionistico. Il Nobel per la Chimica è stato infatti assegnato a George SmithGregory Winter Frances Arnold. Quest’ultima, donna (e purtroppo fa ancora notizia che a essere premiata sia una donna), biochimica statunitense, ha trovato un modo innovativo per fare nuovi tipi di enzimi, in particolare per l’evoluzione direzionata degli enzimi che ha delle applicazioni straordinarie in moltissimi campi.