Uomo e gorilla, una separazione cominciata 10 milioni di anni fa

537px-Male_gorilla_in_SF_zoo

Un recente ritrovamento fossile suggerisce che le linee evolutive dei gorilla e dell’uomo avrebbero cominciato a divergere almeno 10 milioni di anni fa e che il loro antenato comune sia nativo dell’Africa, anziché dell’Eurasia

Fino a poco tempo fa, si credeva che il distaccamento della linea che avrebbe poi portato al genere Homo dal clade dei gorilla, fosse avvenuto all’incirca tra i 7 e gli 8 milioni di anni fa. Inoltre, alcuni sostenevano fortemente che l’antenato comune delle scimmie antropomorfe africane e l’uomo fosse originario dell’Eurasia, anziché dell’Africa. Purtroppo, la mancanza di sufficiente materiale fossile, risalente al periodo compreso tra i 10-12 milioni di anni fa e i 7 milioni di anni fa, ha ostacolato l’accrescersi di una sempre più approfondita conoscenza sulle prime fasi della storia evolutiva dell’uomo. Infatti, attualmente, sono solo alcuni i siti fossiliferi che possono dare utili informazioni al riguardo, come ad esempio la fauna della formazione Chorora (nel Rift dell’Afar, Etiopia). Essa è stata a lungo oggetto di ricerche e studio per via dei suoi numerosi reperti fossili di mammiferi risalenti anche a 10 milioni di anni fa. Quindi, la formazione può essere considerata una finestra sull’evoluzione dei mammiferi del tardo Miocene (epoca compresa tra 23 milioni di anni fa e 5300 anni fa), nell’Africa sub-sahariana.

Nel 2007, in un sito non troppo distante da Chorora (Beticha), furono infatti trovati nove denti di una scimmia fossile (Chororapithecus abyssinicus), che si pensa sia una linea basale del taxon dei gorilla. In uno studio, pubblicato su Nature, sono state proposte nuove e più precise datazioni di C. abyssinicus (era stata suggerita un’età superiore ai 7 milioni di anni), attraverso analisi geochimiche, magnetostratigrafiche e tecniche di datazione radiometrica, al fine di capire con maggior precisione, quando il clade dei gorilla e l’uomo avessero cominciato a divergere. Dai risultati, è emerso che questa specie (tribù Gorillini) risalirebbe a 8 milioni di anni fa, suggerendo, quindi, che il periodo di divergenza tra uomo e gorilla sia ancora più antico, ovvero, collocato intorno ai 10 milioni di anni fa. Inoltre, questo studio contraddirebbe anche l’ipotesi sull’antenato comune euroasiatico delle linee delle scimmie antropomorfe africane (scimpanzé e gorilla) e dell’uomo, indicando che, in realtà, questo sarebbe nativo del continente africano.


Riferimenti
Kato S. et al. (2016). New geological and paleontological age constraint for the gorilla–human lineage split. Nature, doi:10.1038/nature16510

Immagine: By Brocken Inaglory (Own work) [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0) or GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html)], via Wikimedia Commons