Uso di strumenti tra gli australopitechi?

Un’analisi morfometrica sulle ossa metacarpali di molte specie di omini indica che Australopithecus africanus era in grado di maneggiare strumenti



Gli australopitechi erano probabilmente in grado di maneggiare strumenti: interessante studio sull’ultimo numero di Science che ha analizzato la struttura morfologica del primo metacarpo del pollice in numerose specie di primati (nell’immagine in alto), tra cui le attuali scimmie antropomorfe, l’uomo e diversi ominini estinti. Dalle analisi, emerge che nei resti di Australopithecus africanus, specie vissuta in Sudafrica tra 3 e 2 milioni di anni fa, la struttura del pollice consentiva l’energica opposizione del pollice contro le altre dita, in modo tale da permettere l’impugnatura di strumenti in pietra.

La scoperta è importante perché conferma le evidenze archeologiche sull’uso di strumenti precedente all’origine del genere Homo e fornisce prove morfologiche del passaggio a una mano tipicamente umana in tempi precedenti a quanto si ritenesse finora. Le più antiche prove dell’uso di strumenti erano infatti datate intorno a 2,6 milioni di anni fa e furono ritrovate in Etiopia: dal momento che in quel periodo convivevano in quella zona diversi ominini, tra cui alcuni esponenti sia del genere Homo che del genere Australopithecus, non era chiaro a quale specie fosse associata la produzione litica. Sebbene la scoperta odierna non sia in grado di dirimere questo enigma, suggerisce però che la capacità di maneggiare strumenti sia di almeno mezzo milioni di anni più antica e fosse già una capacità degli australopitechi.

Questo passaggio funzionale dalla locomozione alla manualità sarebbe stato favorito dal progressivo abbandono da parte degli australopitechi della vita arboricola in favore di quella a livello del suolo, che avrebbe così svincolato gli arti superiori da compiti legati alla deambulazione: tuttavia, quando di preciso sia avvenuto non è ancora chiaro


M. M. Skinner, N. B. Stephens, Z. J. Tsegai, A. C. Foote, N. H. Nguyen, T. Gross, D. H. Pahr, J.-J. Hublin, T. L. Kivell. Human-like hand use in Australopithecus africanus. Science, 2015; 347 (6220): 395 DOI: 10.1126/science.1261735


Credit image: T.L. Kivell