Verona, aspirante capitale creazionista d’Italia

Per ora il titolo resta a Brescia, dopo i tre monologhi dell’ing. Stefano Bertolini invitato nel 2009, quale informatico, mormone e creazionista, a celebrare l’anno Darwin nel Museo di scienze naturali. Tuttavia, Verona pare decisa a impossessarsi del titolo. Nell’amena cornice dell’auditorium della Gran Guardia il 29 marzo alle ore 16.30, avverrà il “grande convegno“ ‘Per una biologia libera da ideologie,


Per ora il titolo resta a Brescia, dopo i tre monologhi dell’ing. Stefano Bertolini invitato nel 2009, quale informatico, mormone e creazionista, a celebrare l’anno Darwin nel Museo di scienze naturali. Tuttavia, Verona pare decisa a impossessarsi del titolo. 

Nell’amena cornice dell’auditorium della Gran Guardia il 29 marzo alle ore 16.30, avverrà il “grande convegno“ ‘Per una biologia libera da ideologie, anche a scuola’ . L’evento si colloca sotto l’egida dall’Associazione italiana genitori scuole cattoliche e del Comune di Verona, diretto dal sindaco più amato d’Italia Flavio Tosi grazie al suo portavoce più pagato d’Italia Roberto Bolis. Il programma, annunciato dal prof. Pennetta, è vasto e articolato: 

• Prof. Roberto Fondi (Paleontologo, Univ. di Siena):  “I fossili e l’evoluzione”. 
• Prof. Enzo Pennetta (Docente di Scienze, Roma): “I paradigmi dell’evoluzionismo”. 
• Prof. Umberto Fasol (Docente di Scienze e Preside, Verona): “L’embriologia e l’evoluzione” 

Le ricerche compiute del prof. Fondi hanno dato luogo ad articoli su prestigiose testate locali. Insegnanti della scuola dell’obbligo, i prof. Pennetta e Fasol pubblicano riflessioni didattiche e non sul giornale on-line Libertà e Persona. Oltre ad aggiornare i lettori di quella rivista sui “Sinistri Scricchiolii” del darwinismo, il prof. Pennetta pubblica anche sul proprio sito riflessioni sulle scienze del clima. Oltre all’evoluzione per selezione naturale infatti, egli nega l’effetto serra delle emissioni di gas omonimi.

Tratto da OggiScienza