Von Humboldt Day

L’1 ottobre a Genova si terrà una giornata interamente dedicata a Von Humboldt, in occasione del 250esimo dalla sua nascita



Martedì 1 ottobre 2019, a partire dalle ore 9.30 fino alle ore 17.30, presso l’Auditorium di Palazzo Rosso (Via Garibaldi 18, Genova), si terrà un ciclo di conferenze (Von Humboldt Day) per la celebrazione dei 250 anni dalla nascita del grande scienziato e naturalista Alexander von Humboldt. Il programma prevede una serie di interventi che toccheranno diversi aspetti della vita e dell’operato di von Humboldt, personaggio poliedrico che ha profondamente influenzato le successive generazioni di naturalisti e non solo. L’evento sarà totalmente gratuito, in pieno spirito Humboldtiano di libera condivisione delle idee, tuttavia è particolarmente gradita una conferma della propria presenza ai fini della preparazione dei badges e degli attestati di partecipazione. A seguito dell’evento, si prevede la pubblicazione degli atti del medesimo come numero speciale del Bulletin of Environmental and Life Sciences.


Programma

9.30 – 10.00 Saluti introduttivi
10.00 – 10.30 Gian Franco Frigo (Dipartimento FISSPA – Università di Padova) – Empiria, scienza, estetica: l’originale approccio di Alexander von Humboldt alla Natura.
10.30 – 11.00 Marco Capello (DISTAV, Università degli Studi di Genova) – La corrente di (Alexander von) Humboldt….e quella di Wilhelm?
11.00 – 11.30 Mario Petrillo (DISTAV, Università degli Studi di Genova) – Su e giù per la corrente di Humboldt.
11.30 – 12.00 Laura Federico (DISTAV, Università degli Studi di Genova) – Sulle orme di von Humboldt alla scoperta della geologia della Liguria Centrale.
12.00 – 12.30 Federica Zaccarini (Università di Leoben – Austria) – Alla scoperta dei giacimenti di platino negli Urali: da von Humboldt ai giorni nostri.
12.30 – 14.00 Pausa pranzo
14.00 – 14.30 Francesco Surdich (già docente di Storia delle esplorazioni e scoperte geografiche presso l’Università di Genova) – “Fortuna” di von Humboldt nell’Italia dell’Ottocento.
14.30 – 15.00 Agnese Visconti (già docente di Geografia, Università di Pavia) – Humboldt e l’articolo 9 della Costituzione italiana.
15.00 – 15.30 Alexander di Bartolo Dottore di ricerca in Storia della Scienza – Bibliotecario c/o Seminario vescovile di San Miniato (Pi) – La ricezione dell’opera di Humboldt negli ambienti cattolici italiani del XIX secolo.
15.30 – 16.00 Federico Focher (Istituto di Genetica Molecolare, CNR, Pavia. Docente di Storia del pensiero biologico, Università di Pavia) – Darwin, Wallace “allievi” di Humboldt.
16.00 – 16.30 Elena Canadelli (University of Padua – Department of Historical and Geographic Sciences and the Ancient World DiSSGeA) – La natura si fa immagine. La scienza visuale di Alexander von Humboldt.
16.30 – 17.00 Giovanni Covone (Università Federico II di Napoli – Dipartimento di Fisica “Ettore Pancini”) – von Humboldt e la geografia del cosmo.
17.00 – 17.15 Loris Galli (DISTAV, Università degli Studi di Genova) – Wallace o von Humboldt? Chi ha inventato la Biogeografia?
17.15 – 17.45 Conclusione dei lavori.


Immagine: Joseph Karl Stieler [Public domain]