Giornata Internazionale per le Donne e le Ragazze nella Scienza 2024: gli appuntamenti in programma

giornata internazionale donne scienza

Anche quest’anno tante iniziative, in presenza e in streaming, celebrano la Giornata Internazionale per le Donne e le Ragazze nella Scienza

L’11 febbraio si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale per le Donne e le Ragazze nella Scienza istituita dall’ONU nel 2015. La giornata vuole mettere in risalto il lavoro, spesso sottovalutato, delle donne nella scienza in tutto il mondo. 

Di seguito un elenco in aggiornamento alcuni dei principali appuntamenti previsti in Italia, in presenza e in streaming. 

Agrigento, 5 febbraio, nella sala Pellegrino del libero consorzio comunale, incontro con Angelo Taibi, Ordinario di Fisica Medica (Università di Ferrara), organizzato dal liceo Leonardo. L’incontro intende valorizzare il ruolo delle scienziate e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle disparità di genere nel libero accesso di donne e ragazze alla ricerca.

Agrigento, 6 febbraio, nello Spazio Temenos di Agrigento, incontro organizzato dal liceo Leonardo con Speranza Falciano del Gran Sasso Science Institute (GSSI) e Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN). L’incontro intende valorizzare il ruolo delle scienziate e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle disparità di genere nel libero accesso di donne e ragazze alla ricerca.

Agrigento, 7 febbraio, nella Sala Pellegrino, incontro organizzato dal liceo Leonardo con Maria Fazione, associata di informatica all’Università di Messina. L’incontro intende valorizzare il ruolo delle scienziate e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle disparità di genere nel libero accesso di donne e ragazze alla ricerca.

Agrigento, 8 febbraio, a Villa Genuardi, incontro organizzato dal liceo Leonardo con Sabrina Mantaci, Associata di Informatica, esperta in politiche di genere nelle STEM all’Università di Palermo. L’incontro intende valorizzare il ruolo delle scienziate e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle disparità di genere nel libero accesso di donne e ragazze alla ricerca.

Agrigento, 9 febbraio, al Palacongressi del villaggio Mosè, dibattito organizzato dal liceo Leonardo con Lucia Votano, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e Associata Laboratori Nazionali di Frascati (LNF). L’incontro intende valorizzare il ruolo delle scienziate e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle disparità di genere nel libero accesso di donne e ragazze alla ricerca.

Agrigento, 10 febbraio, in collegamento da Houston ci sarà Maria Elena Bottazzi, associato PhD della National School of Tropical Medicine. L’incontro intende valorizzare il ruolo delle scienziate e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle disparità di genere nel libero accesso di donne e ragazze alla ricerca.

Bari, 15 febbraio, alle 9.15, “Il Dipartimento di Meccanica Matematica e Management si racconta al femminile: il contributo della ricerca alle sfide del mondo attuale“, presso l’Aula Magna Attilio Alto del Politecnico di Bari. L’incontro è rivolto alle studentesse e agli studenti di scuola superiore di secondo grado.

Bologna, 10 febbraio, alle 10.30, la visita guidata “Figlie dell’Alma Mater. Dalla prima docente alle studentesse di oggi“, per percorrere la secolare storia delle donne dell’Ateneo e ricostruire il loro importante contributo, attraversando i prestigiosi e significativi spazi di Palazzo Poggi e dei suoi musei.

Bologna
, 12 febbraio, dalle 15.30 alle 18, “Donne e scienza, quale narrazione“, presso l’Auditorium DAMSLAB, tavola rotonda che mira a identificare strategie concrete per riscrivere la narrazione delle donne nella scienza. L’evento è promosso dal gruppo di
Lavoro Pari Opportunità e Inclusione del Dipartimento di Fisica e Astronomia “A. Righi”.

Bologna, 12 febbraio, proiezione del documentario Picture a scientist, evento organizzato dall’Inaf Oas presso la Cineteca del capoluogo emiliano. Interviene Stefania Varano a capo del gruppo Univers@ll dell’Inaf.

Bologna, 17 febbraio, La forza nascosta: scienziate nella fisica e nella storia di ieri e di domani“, evento di teatro danza presso al DamsLab per sensibilizzare il pubblico sul ruolo che hanno avuto e hanno le donne nella scienza.

Brescia, 5 febbraio, alle 18, “Anche l’antimateria pesa”, presso la Sala della Biblioteca dell’Università degli Studi di Brescia, avrà luogo un dialogo tra Germano Bonomi (Università degli studi di Brescia) e Nunzia Vallini (Direttore del Giornale di Brescia). L’evento, aperto agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori, alla comunità universitaria ed alla cittadinanza.

Brescia, 6 febbraio, alle 18, “In dialogo con Amalia Ercoli-Finzi(Politecnico di Milano, prima donna laureata in Ingegneria aeronautica), presso la Sala della Biblioteca dell’Università degli Studi di Brescia. A cura di Annalisa Pola (Università degli studi di Brescia). L’evento, aperto agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori, alla comunità universitaria ed alla cittadinanza.

Brescia, 7 febbraio, alle 18, “Differenze di genere nelle discipline STEM(Politecnico di Milano, prima donna laureata in Ingegneria aeronautica), presso la Sala della Biblioteca dell’Università degli Studi di Brescia, incontro con Caterina Scarpaci (Associazione “Diamo i numeri”). Introduce Anita Pasotti (Università degli studi di Brescia). L’evento, aperto agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori, alla comunità universitaria ed alla cittadinanza.

Brescia,
8 febbraio, alle 18, “Matematica e algoritmi per un trasporto più sostenibile”, presso la Sala della Biblioteca dell’Università degli Studi di Brescia, incontro con Maria Grazia Speranza (Università degli studi di Brescia). Introduce Renata Mansini (Università degli studi di Brescia). L’evento, aperto agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori, alla comunità universitaria ed alla cittadinanza.

Brescia, 9 febbraio, alle 18, “Signorina, vorrei parlare con l’ingegnere”, presso la Sala della Biblioteca dell’Università degli Studi di Brescia, incontro con Comunità Pratica (Imprese protagoniste del cambiamento). Coordina Mariasole Bannò (Università degli studi di Brescia). L’evento, aperto agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori, alla comunità universitaria ed alla cittadinanza.

Brescia, 10 e 11 febbraio, dalle 15.30 alle 17.30, “Diamo i numeri”, presso il Centro Ferrante Aporti, due laboratori aperti alla cittadinanza, nell’ambito di STEM in GENERE e realizzati dall’Associazione Diamo i Numeri e il Comune di Brescia. L’evento, aperto agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori, alla comunità universitaria ed alla cittadinanza.

Brescia, 11 febbraio, dalle 15.00 alle 16.30, “Passo dopo passo: Storie di donne Bresciane. Brescia e le donne del ‘900”, Una visita guidata, la prima di un ciclo di 10, aperta alla cittadinanza nei luoghi della città per recuperare la memoria storica di donne nella scienza organizzata nell’ambito di STEM in GENERE dall’Associazione Arnaldo da Brescia. 

Cagliari, 7 febbraio alle 10, “La Forza Nascosta, Scienziate nella Fisica e nella Storia“: l’opera teatrale mette in luce i contributi delle donne alla Fisica fondamentale,
attraverso il racconto poetico della vita e della ricerca di quattro scienziate del XX secolo: l’astronoma americana Vera Cooper Rubin, la fisica nucleare austriaca Marietta Blau, la fisica delle particelle cinese Chien Shiung Wu e l’italiana Milla Baldo Ceolin, prima donna professoressa ordinaria in Fisica presso l’Università di Padova. Lo spettacolo, rivolto alle classi quarta e quinta degli istituti superiori, si svolgerà all’Auditorium del Conservatorio di Musica di Cagliari e sarà seguito da un dibattito sulle questioni di genere e scienza.

Cagliari, 9 febbraio, durante la masterclassA caccia di Frb!”, organizzata nell’ambito del Piano lauree scientifiche dal Dipartimento di fisica dell’Università di Cagliari, studenti e studentesse saranno coinvolti in laboratori e attività di analisi su alcuni set di dati radio per capire le problematiche della rivelazione di Fast Radio Burst. Gli studenti e le studentesse partecipanti alla masterclass, ospitata nella Cittadella universitaria dalle ore 9.00 alle 17.00, presenteranno gli elaborati sulle attività svolte agli altri gruppi coinvolti nell’evento che, per Inaf, vedrà la partecipazione di Silvia Casu e Maura Pilia dell’Osservatorio astronomico di Cagliari.

Catania, 11 febbraio, Meet LE Researchers”, presso Città della Scienza, a Catania, le ricercatrici catanesi effettueranno esperimenti e dimostrazioni pratiche su varie tematiche scientifiche. L’evento è organizzato dal Csfnsm, il Centro siciliano di fisica nucleare e struttura della materia, in collaborazione con l’Università di Catania, l’Osservatorio astrofisico di Catania dell’Inaf e la Sezione di Catania dell’Infn.

Cava de’Tirreni (SA), 16 febbraio alle 18, “La matematica intorno a noi“, un aperitivo scientifico co-organizzato da Scientia – Abbi il coraggio di conoscere e la libreria indipendente Centopagine, la cui relatrice sarà la prof.ssa Loredana Caso dell’Università di Salerno. Rivolto a studentesse e studenti delle scuole secondarie di secondo grado e, in generale, alla cittadinanza.

Celle Ligure, 11 febbraio, alle 17, “Donne nella scienza: una forza nascosta da scoprire“, presso il Centro Socioculturale Raffaele Arecco, ci sarà un seminario a cura della prof.ssa Anna Ceresole – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione di Torino.

Civitavecchia, 12 febbraio, dalle ore 9 alle 14, presso l’Aula Consiliare Pucci, si svolgerà un evento diviso in due momenti: una prima parte dedicata al “Darwin Day” e la seconda verterà sulla Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza. Nel corso della mattinata ci sarà inoltre l’assegnazione della I edizione del Premio donne nella scienza a Civitavecchia.

Cosenza, 14 febbraio, dalle ore 9.30 alle 13.30, presso l’Aula Magna del Centro Congressi “B. Andreatta” dell’Università della Calabria, ci sarà un incontro, organizzato dal Centro interdipartimentale di ricerca di Women’s Studies dell’Università della Calabria, con le studentesse di sei istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado.

Ferrara, 13 febbraio, in sinergia con il 42° Convegno del Gruppo Nazionale di Geofisica della Terra Solida, avrà luogo presso l’Università di Ferrara un workshop della Divisione DEI-PanGEA della Società Geologica Italiana dal titolo “Il tempo dell’azione“. Link per la connessione da remoto disponibile.

Frascati, 9 febbraio, dalle 9 alle 13, Let’s STEM together!, presso i Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN, incontro con donne e uomini protagonisti del mondo della ricerca, partendo dalle loro esperienze personali e professionali. Rivolto a studentesse e studenti del IV e V anno delle scuole secondarie di secondo grado.

Frosinone, 9 febbraio, presso l’aula magna della scuola secondaria di I grado “L. Pietrobono”, “Scienza. sostantivo femminile. Grandi scienziate per grandi scoperte!”, incontro con la Prof.ssa Maria Egle De Stefano del Dipartimento di biologia e biotecnologie “Charles Darwin” dell’Università La Sapienza.

Genova, 9 febbraio, proiezione del film Il diritto di contare, seguita dal dibattito sul ruolo delle donne e delle minoranze nella ricerca scientifica. L’appuntamento sarà al Cinema Ariston. Partecipano all’evento le dott.sse Eleonora Fiorellino e Claudia Mignone, oltre a studentesse e ricercatrici di fisica dell’Università di Genova.

Imola, 15 febbraio, dalle 17 alle 19, presso la libreria Il Mosaico di Imola avrà luogo un laboratorio per i bimbi e le bimbe della scuola primaria intitolato a cura della prof.ssa Emanuela Bianchi: “Pezzi pazzi” dal Tangram al “caso” di Marjorie Rice con le sue tassellazioni intriganti.

Lecce, 9 febbraio, a partire dalle 10.30, nell’auditorium del Museo Sigismondo Castromediano, incontro con la prof.ssa Anna Maria Cherubini, ricercatrice presso il Dipartimento di Matematica e Fisica di UniSalento e delegata del Rettore alle Politiche di genere e la dott.ssa Ilaria De Blasi, ricercatrice presso il Dipartimento di Matematica “Giuseppe Peano” dell’Università di Torino e componente della prestigiosa EMS Young Academy (EMYA), recente accademia dell’European Mathematical Society.

Licata, 10 e 11 febbraio, dalle 10 alle 13 e dalle 17.30 alle 20, L’errore di Keplero”, incontro formativo presso la chiesa di San Francesco. Al termine del confronto sarà aperta la mostra “Le Nobel per la scienza”.

Luni, 9 febbraio, ore 15, “Cosa c’è dietro il DNA“, incontro con la prof.ssa Valeria Merico (Università degli studi di Pavia), presso l’aula Aida della scuola secondaria di primo grado “Ceccardi”. L’incontro è rivolto a studentesse e studenti delle classi terze.


Milano
, 9 febbraio, alle ore 18, presso la Biblioteca Zara, “Scienziate nel tempo. Il talento non ha genere” con Sara Sesti. Il viaggio avventuroso delle donne nella scienza, dalle pioniere alle protagoniste dell’intelligenza artificiale. Partecipazione gratuita con prenotazione consigliata (c.bibliozara@comune.milano.it).

Napoli, 15 e 16 febbraio, l’Università Parthenope ospiterà “La vita e lo spazio”, un evento in cui docenti, studenti e studentesse rappresenteranno potenziali role-models per le generazioni più giovani. Per Inaf parteciperà Rosaria Sara Bonito dell’Osservatorio astronomico di Palermo.

Padova, 10 febbraio, alle 10, presso Palazzo Santo Stefano, “Vi spiego perché la scienza è anche il mondo delle ragazze“, incontro organizzato dal Servizio Pubblica Istrizione della Provincia di Padova con il prof. Gino Gerosa, Professore Associato di Cardiochirurgia Università degli Studi di Padova. Evento rivolto a studentesse e studenti.

Padova, 11 febbraio, presso il planetario, ci saranno spettacoli alle ore 14.30, 16.00 e 17.30, organizzati dal Servizio Pubblica Istrizione della Provincia di Padova. Evento rivolto a studentesse e studenti.

Padova, 12 febbraio, presso il Museo La Specola, Osservatorio astronomico INAF, visite guidate alle ore 14.30 e alle ore 16.00. Evento rivolto a studentesse e studenti.

Padova, 10 febbraio, l’Università di Padova e la Fondazione Ricerca biomedica avanzata – Vimm promuovono la sesta edizione dell’evento Donne nella scienza, per parlare del contributo delle donne in laboratorio, in reparto, nelle istituzioni e nell’impresa. L’evento si terrà nella Sala dei Giganti, a Palazzo Liviano.

Padova, 15 febbraio, Dai fiocchi rosa ai femminicidi”, un incontro sulla costruzione sociale dei ruoli di genere promosso dall’Università di Padova con il patrocinio dell’Inaf.

Palermo, 9 febbraio, l’Osservatorio astronomico di Palermo organizza un evento in collaborazione con l’Iss “Mario Rutelli” e con interventi da parte di colleghe e colleghi dell’Inaf, dell’Università di Palermo, dei Cug dell’Inaf (con Fabio D’Anna) e della Regione Sicilia, del gruppo Univers@ll dell’Inaf (con Silvia Pietroni), dell’associazione “Spazio Donna Zen”.

Perugia, 13 febbraio, ore 15, in presenza e in diretta sul Canale Youtube
“Università degli Studi di Perugia”, Premio Ursula Grohmann

Pescara, 7 febbraio, presso il Liceo scientifico «L. Da Vinci», ci sarà una breve
presentazione interattiva sul significato di discipline STEM e delle attività laboratoriali sulle STEM realizzate dalle alunne ed alunni; poi, si darà la parola ad una donna che partendo da queste discipline fino all’università e in azienda è riuscita a raggiungere posti apicali. L’evento è organizzato dall’Associazione culturale “Scienza under 18 Pescara”.

Pescara, 8 Febbraio, presso il Liceo Artistico Musicale Coreutico, ci sarà una breve
presentazione interattiva sul significato di discipline STEM e delle attività laboratoriali sulle STEM realizzate dalle alunne ed alunni; poi, si darà la parola ad una donna che partendo da queste discipline fino all’università e in azienda è riuscita a raggiungere posti apicali. L’evento è organizzato dall’Associazione culturale “Scienza under 18 Pescara”.

Pescara, 8 Febbraio, presso la Scuola secondaria I grado «U.Foscolo”, ci sarà una breve
presentazione interattiva sul significato di discipline STEM e delle attività laboratoriali sulle STEM realizzate dalle alunne ed alunni; poi, si darà la parola ad una donna che partendo da queste discipline fino all’università e in azienda è riuscita a raggiungere posti apicali. L’evento è organizzato dall’Associazione culturale “Scienza under 18 Pescara”.

Pescara, 9 febbraio, alle 11.30, presso il Liceo classico «G.D’Annunzio», ci sarà una breve
presentazione interattiva sul significato di discipline STEM e delle attività laboratoriali sulle STEM realizzate dalle alunne ed alunni; poi, si darà la parola ad una donna che partendo da queste discipline fino all’università e in azienda è riuscita a raggiungere posti apicali. L’evento è organizzato dall’Associazione culturale “Scienza under 18 Pescara”.

Pisa, 8 febbraio, alle ore 14.00, presso l’Aula C del Dipartimento di Scienze della Terra, avrà luogo la proiezione del documentario dal titolo “Pani Check” di Katalin Ambrus girato in India durante un progetto di dottorato di ricerca della Freie Universität Berlin. A seguire avrà luogo un dibattito a cui parteciperanno la regista, Katalin Ambrus, la ricercatrice Theresa Frommen, Daniele Bouchard e Riccardo Guercio di Novo Maschile, e Francesca Pecori dell’Ufficio per l’eguaglianza e le differenze dell’Università di Pisa.

Pisa, 12 febbraio, alle ore 17, presso la Sala Azzurra del Palazzo della Carovana, workshop con Sveva Avveduto (CNR emerita, Associazione Donne e Scienza), Gizem Gezici (Scuola Normale Superiore), Eleonora Parlanti (Scuola Normale Superiore). Modera Simona Gallerani (Scuola Normale Superiore).

Ravenna, 11 febbraio, a partire dalle 15, presso il Planetario di Ravenna, attività adatte a ragazze e ragazzi a partire dai 13 anni organizzate dall’Associazione Ravennate Astrofili Rheyta in collaborazione con Linea Rosa.

Reggio nell’Emilia, 10 febbraio, alle ore 10, presso l’Aula Magna Pietro Manodori dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, si terranno una serie di brevi incontri su scienza e tecnologie, vite da scienziate e microrganismi.

Roma, 9 febbraio, a partire dalle ore 9.00 nell’aula Majorana, INFN – Sezione di Roma, presso il Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza, ospiterà una giornata di attività dedicata alle ragazze delle scuole superiori. La giornata vedrà una sessione di seminari mattutini e una masterclass pratica sulla fisica delle alte energie. Le ragazze parteciperanno anche ad un pranzo con le ricercatrici durante il quale potranno scambiarsi pensieri, dubbi e domande sul ruolo delle donne nella scienza.

Roma, 9 febbraio, Creatività femminile e metodologia scientifica”, un convegno al Cnr per evidenziare quanto sia importante l’attitudine femminile, creativa ed emozionale, per l’avanzamento della ricerca scientifica. Organizzato da “Rete per la parità”, l’incontro vedrà interventi di Martina Cardillo, Enrico CostaStefano Orsini dell’Inaf Iaps di Roma.

Roma, 11 febbraio, alle ore 20, presso la Sala Auditorium di Palazzo Esposizioni, STEMano – ponno esse donne e ponno esse scienziate, di e con La Scienza Coatta, progetto di divulgazione scientifica, e Ludovica Di Donato, autrice e attrice.

Roma, 12 febbraio, dalle 9:30 alle 13:30, presso l’Auditorium dell’Agenzia Spaziale Italiana di Via del Politecnico, Scienza e tecnologia? Giochi da ragazze!, un incontro sul tema aperto alle classi delle scuola secondaria di secondo grado.

Roma, 12 febbraio, She Rocks Science!, il Dipartimento di Fisica, in collaborazione con gli Enti attivi nel dipartimento (CNR, INFN, INAF), organizza un evento di formazione, divulgazione e networking aperto al corpo docente e studentesco.

Roma, 12 febbraio, alle 10.30, Le donne e le ragazze di ieri e di oggi nelle Scienze della Terra, presso l’Aula Lucchesi, ci sarà una discussione focalizzata sul contributo femminile all’evoluzione delle Scienze della Terra, e sulle strategie da mettere in atto per valorizzarlo, anche al fine di vedere incrementato il numero di giovani donne impegnate in questo campo di ricerca.

Roma, 12 febbraio, dalle 17 alle 19, presso la sede Montale dell’IC Via Casalbianco, “Space science club” con la dott.ssa Martina Cardillo dell’INAF. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto Scuole Aperte il Pomeriggio. 

Roma, 12 febbraio, alle ore 10, presso la Palazzina dell’Auditorio, ci sarà il convegno “Per una medicina non solo al maschile“, iniziativa promossa dalle Commissioni per le Pari Opportunità e per la Salute dell’Accademia dei Lincei. Il convegno sarà trasmesso in diretta sui canali lincei: DIRETTA STREAMING.

Torino, 11 febbraio, alle ore 16.00 Infini•to propone la tavola rotonda Le Donne della Fisica dedicata al ruolo delle donne all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Le ricercatrici della sezione INFN di Torino – Chiara Oppedisano, Stefania Bufalino e Elisa Fiorina – condivideranno le proprie storie ed esperienze in una conversazione collettiva con il pubblico.

Visita guidata, 11 febbraio, dalle ore 10, “Voci di donne. Visita guidata attraverso le storie di alcune donne nate, vissute o passate da Pisa nei secoli, passeggiata nel centro di Pisa, per scoprire luoghi, vite e voci di donne celebri, con partenza dalla sede centrale della Scuola Superiore Sant’Anna. Le guide di City Grand Tour presentano vite e storie legate alla città di Pisa di donne celebri tra cui Virginia Wolf, Artemisia Gentileschi, Paolina Leopardi, Mary Shelley e di alcune scienziate contemporanee.

Diretta
, 1 febbraio, #BreakTheBiasInSTEM, dalle 10 alle 11.30, un evento online gratuito organizzato dall’STMicroelettronics che coinvolge le ricercatrici dei siti ST nel mondo.

Diretta, 9 febbraio, dalle 9 alle 18, dal Dipartimento di Fisica e Chimica dell’Università degli Studi di Palermo, evento dedicato alla Giornata Internazionale istituita dall’ONU, dove una delegazione di studentesse/studenti selezionati da Istituti Superiori presenterà in presenza i loro elaborati sul tema delle Donne nella Scienza

Diretta, 9 febbraio, “Women do not like sciences/Women do not love math” terza tavola rotonda dell’Alleanza EElisa, con l’obiettivo di ribaltare la narrativa sulle donne nella scienza e raccontare buone pratiche internazionali sul tema. Per la Scuola Sant’Anna previsto l’intervento del prof. Andrea Vandin, docente di informatica, che racconterà, come la narrazione che lui e i suoi collaboratori hanno ideato intorno a due “eroine poco conosciute dell’informatica”, Ada Lovelace e Grace Hopper, possa essere uno strumento per avvicinare le giovani verso queste materie.

Webinar, 9 febbraio, dalle 11 alle 13.00, “Dalla parte di Gaia. Le pioniere dell’ambiente del XX secolo“, lecture proposta da Cnr-Irsa e tenuta dalla Prof.ssa Silvana Galassi (Università degli Studi di Milano). La Lecture è aperta a tutti e sarà fruibile in streaming attraverso la piattaforma ‘GoToMeeting’ previa registrazione.

Webinar, 9 febbraio, dalle 10.00 alle 12.00, “STEAM UP alle ragazze” – Geometrie nella natura: la matematica si impara o si scopre?”, in streaming da Liguria Digitale. Le professoresse Lucia Odicino, docente di matematica e fisica del Liceo Scientifico Edoardo Amaldi di Novi Ligure, e Lidia Rando docente di tecnologia dell’IC Valtrebbia di Torriglia, con il contributo di Giuliana Lo Giudice, Associazione Epict Italia, condurranno un laboratorio per introdurre e consolidare i concetti di figura geometrica e coordinate cartesiane per scoprire le meraviglie della matematica come linguaggio della natura. 

Webinar, 12 febbraio, alle ore 16, “Le 3R dialogando con ……3Ragazze”, sulla piattaforma MS Teams (Meeting ID: 383 629 452 556; Passcode: v2sn29). Intervengono Francesca Caloni, Paola Fossati e Pieranna Martino, appartenenti all’Università degli Studi di Milano.