Mettiamoci una croce sopra…

5229

Il tutto risale a tre anni fa: in una ridente cittadina dell’Ohio (Mount Vernon) un ragazzino di 13 anni, Zachary Dennis, riporta strane ustioni di secondo grado sul braccio, con un’inquietante forma a croce. La famiglia Dennis denuncia il fatto alla scuola e così scattano le indagini: viene fuori che il professor John Freshwater, durante le lezioni di scienze, soleva

Il tutto risale a tre anni fa: in una ridente cittadina dell’Ohio (Mount Vernon) un ragazzino di 13 anni, Zachary Dennis, riporta strane ustioni di secondo grado sul braccio, con un’inquietante forma a croce. La famiglia Dennis denuncia il fatto alla scuola e così scattano le indagini: viene fuori che il professor John Freshwater, durante le lezioni di scienze, soleva usare una “molla Tesla” sulla pelle di alcuni studenti, come evidente dimostrazione della generazione di corrente elettrica (!).

Già questo basterebbe per etichettare la notizia come inquietante, ma se così fosse Pikaia non c’entrerebbe… e invece si! Perché nel corso della causa fatta a Freshwater, sono stati divulgati altre abitudini dell’insegnate: la lezione si componeva di studio sul libro di scienze e successiva critica del contenuto attraverso… la Bibbia. La scienza è “tirare ad indovinare”; l’evoluzione è “materia di opinione”. Non serve quasi sottolinearlo ma… l’intelligent design era l’argomento principale delle lezioni di biologia.

Ed ecco che la città sprofonda nel delirio: la scuola, presa da un raptus di buon senso, licenzia Freshwater, ma la maggior parte della cittadina si rivela essere fondamentalista. Si comincia a gridare al martirio di un credente, l’ustione a forma di croce diventa invece a forma di X (… dubbi fugati, allora! Che fortuna!) e la famiglia Dennis è colpevole di non appoggiare la libertà religiosa. E così arriva una bordata di piaghe d’Egitto “Ohio-style”: tempeste di telefonate e lettere anonime, copie della Bibbia come se piovessero, insieme a pratici consigli su come allevare i figli, le ustioni di secondo grado le avevano già. Il tutto culmina con l’esodo della famiglia Dennis dalla città.

É questa l’inquietante storia riportata da The Guardian, fatti che superano l’immaginazione di molti ma, evidentemente, non di tutti.

Creazionismo: nuoce gravemente alla salute mentale… e non solo!

Giorgio Tarditi Spagnoli