All’asta il microscopio di famiglia di Charles Darwin

microscopio Darwin

Dopo essere rimasto in famiglia per 200 anni uno dei primi microscopi di Darwin è stato venduto per 700000 euro

È stato recentemente battuto all'asta da Christie's uno microscopio appartenuto al giovane e poi ai suoi discendenti.

Il microscopio è uno di sei che sono noti essere appartenuti al naturalista inglese e l'unico a essere mai battuto all'asta per la vendita. Charles Darwin lo aveva usato da giovane mentre studiava prima medicina ad Edimburgo, poi quando si spostò a Cambridge e infine durante il viaggio a bordo del Beagle. 

Darwin aveva poi passato il microscopio a suo figlio Leonard nel 1864, ed è poi stato tramandato ai discendenti rimanendo, fino ad ora, nella famiglia per quasi 200 anni.

L'anonimo acquirente si è assicurato l'oggetto per oltre 700mila euro e pare abbia promesso di fare in modo che sia visibile al pubblico in qualche museo. Attendiamo notizie speriamo davvero di poter rivedere in pubblico questo fantastico reperto darwiniano.

Altri microscopi appartenuti a Darwin sono oggi in esposizione e visibili al pubblico, tra cui quelli a Down House o al Whipple Museum di Cambridge.

Per saperne di più sulla storia di questo straordinario oggetto e delle ricerche che Darwin fece utilizzandolo potete guardare questo nel video del Guardian.

Immagine: Christie's