Darwin Day 2024 a Bologna: LA NUOVA ETOLOGIA – Nella mente degli animali: scienza, etica e conservazione di organismi

Dal 14 al 28 febbraio Bologna celebra il Darwin Day 2024 con un ricco programma di iniziative

Si svolgerà da mercoledì 14 febbraio a mercoledì 28 febbraio il programma di eventi Darwin Day 2024.  LA NUOVA ETOLOGIA – Nella mente degli animali: scienza, etica e conservazione di organismi senzienti, organizzato dall’Unione Bolognese Naturalisti (UBN), dal Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali (BiGeA) e dal Sistema Museale di Ateneo (SMA) dell’Università di Bologna, in collaborazione con la Fondazione Golinelli. L’iniziativa è patrocinata dalla Regione Emilia-Romagna, dal Comune di Bologna e dalla Società Italiana di Biologia Evoluzionistica (SIBE). Gli eventi, gratuiti e aperti a tutti, celebrano la nascita di Charles Darwin, avvenuta il 12 febbraio 1809.

Quest’anno il tema portante è “La nuova etologia”.  Per millenni abbiamo pensato, senza alcuna prova, che gli animali fossero solamente macchine, automi privi di sensazioni, sentimenti, pensieri. Charles Darwin ha cancellato quei pregiudizi, riformulando definitivamente i fondamentali delle scienze della mente e del comportamento. Le menti degli animali differiscono dalla nostra solo per grado, non per qualità. L’evoluzione connette tutti i viventi in una rete di condivisioni. Con gli animali condividiamo istinti, emozioni, razionalità e anche consapevolezza e coscienza individuale.

La rivalutazione delle menti degli animali è sostenuta da innumerevoli evidenze scientifiche prodotte dalle ricerche dei neurobiologi e confermate dagli studi in natura. Non solo i mammiferi più vicini a noi, come le scimmie antropomorfe, ma anche delfini e balene, elefanti, topi e altri roditori, pipistrelli, galline, pappagalli, corvi e molte altre specie di uccelli hanno menti creative, esprimono emozioni, imparano a contare e sanno prendere decisioni razionali, imparano a risolvere problemi e ad usare utensili. E tutti sanno comunicare con l’ambiente esterno e fra di loro.

Su Pikaia trovi l’elenco, in aggiornamento, di tutti i Darwin Day 2024 in programma in Italia. Segnalaci gli eventi mancanti alla mail info@pikaia.eu

Ad aprire la rassegna, mercoledì 14 febbraio, presso l’Aula A. Ghigi (Via San Giacomo, 9 – Bologna), dalle 16 alle 18.00, la conferenza Il darwinismo e la nuova neurobiologia a cura del Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali e dell’Unione Bolognese Naturalisti.  Interverranno: Annalisa D’Orsi (Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”) e Giorgio Vallortigara ( Università di Trento).  I saluti di apertura saranno di Alessandro Chiarucci (Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali – BiGeA, Università di Bologna) e la moderazione di Ettore Randi (Unione Bolognese Naturalisti).

Ancora in Aula Ghigi e dagli stessi curatori, mercoledì 21 febbraio, dalle 16 alle 18, è prevista Gli addomesticati e i selvatici: coesistenza o conflitti?. Interverranno Giulia Guazzaloca (Università di Bologna), Marco Musiani (Università di Bologna), Luigi Boitani (Università La Sapienza di Roma). I saluti di benvenuto saranno di Giancarlo Marconi (Presidente dell’Unione Bolognese Naturalisti) e la moderazione, anche in questa occasione,  di Ettore Randi (Unione Bolognese Naturalisti).

Sabato 17 febbraio alle 16 e domenica 18 febbraio alle 11 sarà il turno della visita guidata, rivolta ad  adulti e famiglie con bambini da 8 anni, dal titolo  MenteSelva: passeggiata nell’intelligenza animale. L’iniziativa, che si terrà presso la Collezione di Zoologia, via Selmi 3 a Bologna, è a cura del Sistema Museale di Ateneo.

A chiudere le celebrazioni mercoledì 28 febbraio dalle 9.30 alle 13.00, a cura di Fondazione Golinelli, si terrà Darwin Day: Nella mente degli animali, evento aperto al pubblico e alle scuole secondarie di secondo grado. La prima parte, dal titolo L’evoluzione dell’inganno, sarà una conferenza tenuta da Laura Beani (Università di Firenze) e Federico Cappa (Università di Firenze). La seconda, con Federico Plazzi (Università di Bologna) sarà incentrata sul gioco da tavolo collaborativo Endless Evolution. Per tutti i partecipanti all’evento sarà possibile visitare gratuitamente la mostra “I preferiti di Marino. Capitolo I” che propone 40 opere di importanti artisti moderni e contemporanei provenienti dalla collezione privata di Marino e Paola Golinelli. Per le classi interessate, previa prenotazione, sarà inoltre possibile prenotare un tour guidato interattivo ad un prezzo scontato.

Gli eventi si svolgeranno in presenza. Parte degli appuntamenti sarà inoltre accessibile anche in streaming online, previa iscrizione. Per restare aggiornati sul programma, le modalità di iscrizione, di accesso e fruizione è possibile consultare i siti web degli organizzatori:  sma.unibo.it, bigea.unibo.it, fondazionegolinelli.it, naturaitalica.it.


Fonte: Cultura Bologna