Darwin delle scimmie

Riportiamo il comunicato tratto da quiSabato 17 ottobre, serata d’inaugurazione della stagione 2009/10Darwin delle Scimmiedi Giorgio Cellilettura scenica a cura di Angelo Savellicon la partecipazione di Lucia Poli, Stefano Gragnani, Massimo Grigò e gli Allievi della Scuola Nazionale Comici “Massimo Troisi”commenti in libertà di Giorgio Celli e i docenti dell’Università di Firenze: Francesco Dessì, etologo; Jacopo Moggi, antropologo; Giulio Barsanti,

Riportiamo il comunicato tratto da qui

Sabato 17 ottobre, serata d’inaugurazione della stagione 2009/10

Darwin delle Scimmie
di Giorgio Celli
lettura scenica a cura di Angelo Savelli
con la partecipazione di Lucia Poli, Stefano Gragnani, Massimo Grigò e gli Allievi della Scuola Nazionale Comici “Massimo Troisi”
commenti in libertà di Giorgio Celli e i docenti dell’Università di Firenze: Francesco Dessì, etologo; Jacopo Moggi, antropologo; Giulio Barsanti, storico della scienza; Marco Vannini, zoologo.


La stagione del “Teatro dei Primati” si apre con una serata eccezionale ed unica dedicata al bicentenario della nascita di Charles Darwin, il padre della teoria dell’Evoluzionismo. Darwin delle scimmie è un’introduzione amena alla vita e alle opere del grande scienziato, scritta in forma teatrale da Giorgio Celli, noto ed apprezzato etologo italiano. La pièce, che per la suddivisione in quadri di forte valenza pedagogica, s’ispira alla “Vita di Galileo” di Bertolt Brecht, si distanzia da quest’opera per taluni ingredienti ludici di ascendenza surrealista e dadaista e a tratti con aperture al music-hall. Un congresso di scimmie dispettose, un coro di fringuelli, sogni, incubi e il vescovo Wilberforce contro Thomas Huxley, e naturalmente lei: Emma, la moglie di Darwin.

Didattica e spettacolo, biologia e gioco, natura e cultura, umorismo e scienza sono gli ingredienti di questa lettura scenica che vede la gradita e prestigiosa partecipazione dell’attrice Lucia Poli, la quale, più avanti nella stagione, sarà la protagonista, insieme a Stefano Gragnani e Simone Faucci, del fortunato Il Diario di Eva o come Darwin ci cacciò dall’Eden lo spettacolo che Angelo Savelli ha tratto dagli scritti di Mark Twain e Charles Darwin. Accanto a lei non solo un gruppo di giovani e valenti attori ma anche lo stesso Giorgio Celli ed altri eminenti colleghi scienziati, per aggiungere chiose, postille e commenti alla già gustosa serata.


PUPI E FRESEDDE – TEATRO DI RIFREDI
Via Vittorio Emanuele, 303 – 50134 Firenze
055.422.03.61
http://www.toscanateatro.it
staff@toscanateatro.it