Inaugurato Parco Charles Darwin a Siena

5447

L’iniziativa è partita dal Dipartimento di Biologia Evolutiva che ha chiesto ed ottenuto dal Comune di Siena l’intitolazione a Charles Darwin di una piazza posta in prossimità dei Nuovi Istituti Biologici. La formale intitolazione del parco, alla presenza dell’Assessore all’Urbanistica del Comune di Siena, Fabio Minuti, si è svolta il 24 novembre 2009, data significativa che ricorda il giorno della

L’iniziativa è partita dal Dipartimento di Biologia Evolutiva che ha chiesto ed ottenuto dal Comune di Siena l’intitolazione a Charles Darwin di una piazza posta in prossimità dei Nuovi Istituti Biologici. La formale intitolazione del parco, alla presenza dell’Assessore all’Urbanistica del Comune di Siena, Fabio Minuti, si è svolta il 24 novembre 2009, data significativa che ricorda il giorno della prima uscita de The Origin of Species nelle librerie londinesi, avvenuta esattamente 150 anni prima.

Successivamente, grazie al generoso contributo dell’Assessorato all’Istruzione della Provincia di Siena, è iniziato un progetto di collaborazione tra il Dip. di Biologia Evolutiva e l’Istituto Statale d’Arte “Duccio di Buoninsegna” di Siena, avente come obiettivo la realizzazione di opere d’arte, basate sul tema dell’Evoluzione e della vita scientifica di Darwin, che avrebbero trovato collocazione in Parco Charles Darwin. Il progetto ha tenuto occupati studenti e docenti del suddetto Istituto d’Arte per l’intero anno scolastico 2009/10, e la conclusione dell’iniziativa è stata celebrata lo scorso 12 giugno con la definitiva inaugurazione delle opere poste nel terreno del Parco e nel prospiciente ingresso dei Nuovi Istituti Biologici universitari. Alla cerimonia hanno presenziato il Rettore dell’Università di Siena, Silvano Focardi, l’Assessore all’Istruzione della Provincia di Siena, Simonetta Pellegrini, il Prof. Fabio Mazzieri, coordinatore artistico dell’iniziativa, ed una folta rappresentanza di docenti e studenti dell’Istituto d’Arte (tra i quali gli autori delle opere) e del Dipartimento di Biologia Evolutiva.

Le opere installate comprendono una tartaruga in ferro che rappresenta le celebri tartarughe delle Galapagos (a grandezza naturale), da sempre icone universalmente riconoscibili del grande viaggio intorno al mondo di Darwin. Nel prato di Parco Charles Darwin sono inoltre state posate alcune sculture in travertino senese che ricordano, sia pure con l’inevitabile interpretazione artistica, ammoniti fossili affioranti dal terreno. Sul muro esterno dei Nuovi Istituti Biologici sono state poste una serie di mattonelle in ceramica raffiguranti animali e piante che si confondono con il substrato, in un gioco di colori che riprende il tema del mimetismo. Lo stesso tema del mimetismo è enfatizzato da gruppi di farfalle in terracotta che ricordano il celebre esempio di selezione naturale del melanismo industriale della Biston betularia. Nell’ingresso dei Nuovi Istituti Biologici, infine, fa bella mostra di sé una scultura in bronzo raffigurante un gruppo di fringuelli di Darwin, di fronte alla quale una composizione di disegni, immagini e frasi celebri ricordano la vita e le opere di Charles Darwin.

Nel complesso, l’iniziativa ha rappresentato un modo efficace per avvicinare gli studenti di una Scuola Superiore, a vocazione essenzialmente artistica ed umanistica, verso i temi naturalistici e scientifici tipici della Teoria dell’Evoluzione. Si è trattato, inoltre, di un proficuo esperimento di integrazione e collaborazione tra Università ed Enti locali (Comune e Provincia di Siena). Infine, con la realizzazione di Parco Charles Darwin e l’installazione delle opere d’arte si è fatto uno sforzo per contribuire alla sensibilizzazione sui temi dell’evoluzione, valorizzando, al contempo, un’area che è centro di aggregazione per moltissimi studenti delle Facoltà di Scienze MFN, Farmacia, e Medicina, ma che è anche frequentata dagli abitanti del quartiere.

L’inaugurazione del Parco Charles Darwin ha chiuso le celebrazioni che l’Università di Siena, grazie all’interessamento del Dipartimento di Biologia Evolutiva e della Scuola Superiore Santa Chiara, ha inteso organizzare a partire da novembre 2009 per celebrare il bicentenario darwiniano.

Francesco Frati