Le uova pigmentate dei dinosauri

Alcuni dinosauri avevano uova pigmentate. Gli attuali uccelli avrebbero quindi ereditato da un antenato comune la loro capacità di ‘colorare’ le uova


Gli odierni uccelli hanno ereditato la pigmentazione delle uova dai loro antenati dinosauri che le deponevano in nidi aperti sul terreno. Questo è il risultato di uno studio, guidato da Jasmina Wiemann dalla Yale University, pubblicato su Nature.

Per oltre due secoli, ornitologi e biologi evoluzionisti hanno sempre ritenuto che la pigmentazione delle uova fossero un’innovazione evolutiva tipica ed esclusiva degli uccelli, gruppo in cui si sarebbe originata più volte nel corso dell’evoluzione in maniera indipendente. Infatti, gli altri vertebrati oggi esistenti non depositano alcun pigmento nel guscio delle lor uova. Negli uccelli, invece, la colorazione delle uova può assumere diverse tonalità in base, ad esempio, all’ambiente in cui vengono deposte. Per creare la grande varietà di colori che si ritrovano oggi sui gusci delle loro uova, gli uccelli utilizzano esclusivamente due pigmenti, la biliverdina, di colore verde-blu, e la protoporfirina, responsabile delle macchie e dei puntini scuri che si ritrovano in numerose specie. 

Grazie all’utilizzo di micro-spettroscopia laser non distruttiva, nel loro studio, Wiemann e collaboratori hanno analizzato 18 gusci fossili di dinosauri, rinvenuti in diverse parti del mondo, alla ricerca di tracce di questi due pigmenti. I ricercatori hanno poi effettivamente rilevato queste sostanze nel guscio delle uova di alcune specie di Eumanirapti (Eumaniraptora), un gruppo di piccoli dinosauri carnivori (che comprende, tra gli altri, i Velociraptor), che vivevano prevalentemente in ambienti aperti. 



Nonostante la pigmentazione del guscio sia stata considerata finora una caratteristica esclusiva degli uccelli, questi risultati dimostrano invece un’origine precoce nei loro predecessori dinosauri. Come le penne e alcune caratteristiche delle ossa, oggi sappiamo che anche le uova colorate derivano da un antenato comune a tutti gli uccelli, vissuto prima dell’estinzione di massa dei dinosauri, avvenuta circa 66 milioni di anni fa, quindi in tempi precedenti alla comparsa degli attuali uccelli.


Riferimenti:
Jasmina Wiemann, Tzu-Ruei Yang, Mark A. Norell. Dinosaur egg colour had a single evolutionary origin. Nature, 2018; DOI: 10.1038/s41586-018-0646-5

Credit immagine d’apertura: Jasmina Wiemann/Yale University
Credit immagine nel testo: Wiemann et al, doi: 10.1038/s41586-018-0646-5