Quattro ali per planare

Gli uccelli sono i diretti discendenti dei dinosauri. Se qualcuno non se ne fosse ancora fatta una ragione, nonostante le innumerevoli prove sia paleontologiche che molecolari a sostegno di questa ipotesi, dalla Cina arriva un nuovo fossile che testimonia questa strettissima parentela. Si tratta di un teropode risalente ad un periodo compreso tra 164 e 151 milioni di anni fa,

Gli uccelli sono i diretti discendenti dei dinosauri. Se qualcuno non se ne fosse ancora fatta una ragione, nonostante le innumerevoli prove sia paleontologiche che molecolari a sostegno di questa ipotesi, dalla Cina arriva un nuovo fossile che testimonia questa strettissima parentela. Si tratta di un teropode risalente ad un periodo compreso tra 164 e 151 milioni di anni fa, che è stato presentato sull’ultimo numero di Nature e nominato Anchiornis huxleyi.

Come il celeberrimo Archaeopteryx lithographica, il più antico uccello noto alla scienza, presenta il corpo completamente ricoperto di piume, un becco dotato di denti e una lunga coda supportata da un osso caudale. Nonostante tutte queste caratteristiche aviane, unite alla presenza di penne sugli arti, questa specie, tuttavia, non è da considerarsi un uccello a tutti gli effetti: appartiene, infatti, alla famiglia dei Troodontidae, un gruppo di dinosauri teropodi. Considerando che Anchiornis huxleyi predata di circa 10 milioni di anni la comparsa di Archaeopteryx, bisogna concludere che la morfologia corporea degli uccelli e alcune caratteristiche tipiche, e oggi esclusive, di questo gruppo di vertebrati si svilupparono in un periodo precedente all’origine del gruppo stesso. Le piume e le penne di questa nuova specie sono, infatti, del tutto simili a quelle degli odierni uccelli, contrariamente a quelle rinvenute sul corpo di numerose specie di dinosauri, considerate delle proto-piume.

Oltre alla datazione, la straordinarietà di Anchiornis huxleyi è la presenza di lunghe penne su tutti e quattro gli arti, caratteristica che la rende la prima specie con “quattro ali” fino ad ora conosciuta. Nonostante ciò, sostengono i paleontologi che hanno effettuato la scoperta, questo teropode era probabilmente in grado solo di planare, in quanto il piumaggio non era tale da consentire potenza sufficiente per un volo attivo. La conformazione con quattro ali potrebbe aver rappresentato una fase di transizione importante per lo sviluppo degli uccelli, che avrebbero poi potenziato l’utilizzo degli arti superiori, divenuti successivamente ali vere e proprie, rendendo inutile lo sviluppo di penne portanti anche su quelli inferiori, che persero il piumaggio.

Andrea Romano

Riferimenti:
Dongyu Hu, Lianhai Hou, Lijun Zhang, Xing Xu, A pre-Archaeopteryx troodontid theropod from China with long feathers on the metatarsus, Nature 461: 640-643


Altre notizie di Pikaia che hanno trattato l’evoluzione degli uccelli:

Dita da dinosauro
Chi non muore si rivede: i dinosauri di oggi
L’origine delle piume
Il volo, un passo prima
Il dinosauro pennuto simile agli uccelli
Il dinosauro che respirava come gli uccelli
I velociraptor avevano le piume
L’Archaeopteryx aveva zampe da dinosauro