Scuola di Paleoantropologia di Perugia, aperte le iscrizioni alla XIII edizione

locandina scuola paleoantropologia

La XIII edizione della Scuola di Paleoantropologia si terrà a Perugia dal 19 al 24 febbraio 2024. È possibile iscriversi fino al 7 gennaio

Puntuale, a metà novembre, è il momento dell’apertura delle iscrizioni della Scuola di Paleoantropologia, giunta alla tredicesima edizione. Organizzata dal Dipartimento di Fisica e Geologia e dal Centro d’Ateneo per i Musei Scientifici dell’Università degli Studi di Perugia, la SdP è punto di riferimento nazionale per l’approfondimento delle tematiche legate all’evoluzione umana.

Come sempre, offerta didattica articolata in due livelli: il livello di base, dedicato a chi si approccia per la prima volta al mondo della paleoantropologia, e il livello avanzato, dedicato a chi ha già basi solide. Sei giorni di corso intensivo, dal 19 al 24 febbraio 2024: otto ore di lezioni e laboratori al giorno, ma soprattutto una grande occasione d’incontro tra appassionati e ricercatori, studenti e addetti ai lavori, nella splendida cornice del capoluogo dell’Umbria, che ogni anno diventa, per qualche giorno, cuore della paleoantropologia in Italia.

Aperta a studenti universitari, dottorandi, laureati, insegnanti e semplici appassionati, la Scuola di Paleoantropologia cerca di fornire ogni anno un’offerta formativa completa, aggiornata e di qualità, grazie al lavoro del Comitato Scientifico.

Nel primo livello di corso, dopo alcune lezioni introduttive sulla biologia evoluzionistica e sulla storia e i metodi della paleoantropologia, si entrerà subito nel vivo con lezioni di paleontologia umana, archeozoologia, archeologia preistorica, geologia e geoarcheologia, paleobotanica, paleontologia dei vertebrati e antropologia molecolare.

Quest’ultima sarà protagonista assoluta del secondo livello, intitolato “Geni, dispersioni e mescolamenti. Il DNA antico racconta”. Il corso, coordinato da Claudio Ottoni e Olga Rickards (Università di Roma Tor Vergata), si occuperà di DNA antico, partendo dai cenni storici della disciplina con la nascita della paleogenetica, fino alla paleogenomica, che ha rivoluzionato lo studio dell’evoluzione umana fornendo scenari prima difficilmente immaginabili. Verranno esaminate le caratteristiche del DNA antico, i reperti comunemente analizzati per la sua estrazione, i metodi di laboratorio usati per il campionamento, l’estrazione e il sequenziamento del DNA. Si esamineranno le più importanti scoperte dell’ultimo decennio che hanno portato a ridisegnare gli scenari di interazione tra la nostra specie e i Neanderthal, alla scoperta di una nuova specie ominina, Denisova, e alla caratterizzazione dei processi di dispersione e di mescolamento che hanno portato alla composizione del pool genetico delle popolazioni europee attuali.

Eccezionali anche gli ospiti della tredicesima edizione. Ad aprire i lavori con la conferenza d’apertura del 19 febbraio, ci sarà Cristina Cattaneo, docente di Medicina Legale e Antropologia presso l’Università degli Studi di Milano e direttrice del LABANOF (Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense) e del MUSA (Museo Universitario delle Scienze Antropologiche, mediche e forensi per i diritti umani). Ospite internazionale sarà invece Eske Willerslev, una delle voci più autorevoli al mondo per quel che riguarda l’antropologia molecolare, tra i primi a sequenziare un genoma umano antico e fondatore del filone dello studio del “DNA ambientale”. Chiuderà la settimana della Scuola, presso la Galleria di Storia Naturale dell’Università di Perugia, Lorenzo Possenti, scultore naturalistico che ha realizzato, tra l’altro, riproduzioni iperrealistiche di specie umane estinte.

Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 7 gennaio 2024. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.paleoantropologia.it.

Il Dipartimento di Fisica e Geologia e il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici dell’Università degli Studi di Perugia presentano la Tredicesima Edizione della Scuola di Paleoantropologia di Perugia, un’occasione unica nel panorama nazionale per il perfezionamento e l’approfondimento delle conoscenze sul tema dell’Evoluzione Umana.

 

I DOCENTI

Sono stati invitati a partecipare alla Tredicesima Edizione della SdP i seguenti docenti:

PRIMO LIVELLO – FORMAZIONE DI BASE
GIOVANNI BOSCHIAN

Università di Pisa

Geoarcheologia

FRANCESCO BOSCHIN e

JACOPO CREZZINI

Università di Siena

Archeozoologia

MARCO CHERIN

Università di Perugia

Paleontologia dei Vertebrati

STEFANO GRIMALDI

Università di Trento

Archeologia Preistorica

DONATELLA MAGRI

Sapienza Università di Roma

Paleobotanica

GIORGIO MANZI

Sapienza Università di Roma

Paleontologia Umana

JACOPO MOGGI-CECCHI

Università di Firenze

Paleontologia Umana

CLAUDIO OTTONI

Università di Roma Tor Vergata

Antropologia Molecolare

 

SECONDO LIVELLO  WORKSHOP

GENI, DISPERSIONI E MESCOLAMENTI

A CURA DI:

CLAUDIO OTTONI   Università di Roma Tor Vergata

OLGA RICKARDS     Università di Roma Tor Vergata

CON LEZIONI DI:

MARICA BALDONI   Università di Roma Tor Vergata

MARCO DE MARTINO   Università di Roma Tor Vergata

HOVIRAG LANCIONI   Università di Perugia

CLAUDIO OTTONI   Università di Roma Tor Vergata

OLGA RICKARDS    Università di Roma Tor Vergata

GABRIELE SCORRANO   Globe Institute, University of Copenhagen

GLI OSPITI

Ospiti della Tredicesima Edizione della SdP (sia per il Primo che per il Secondo Livello) saranno inoltre:

CRISTINA CATTANEO

Professore Ordinario di Medicina Legale presso l’Università degli Studi di Milano, dove insegna anche Antropologia, ed è Direttore del LABANOF, Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense e del MUSA (Museo Universitario delle Scienze Antropologiche, mediche e forensi per i diritti umani). Per Raffaello Cortina Editore, ha pubblicato Crimini e farfalle (con M. Maldarella, 2006), Naufraghi senza volto (2018) vincitore del premio Galileo 2019 e bestseller internazionale tradotto in numerose lingue, e Corpi, scheletri e delitti (2019).

Eske WILLERSLEV

Genetista evoluzionista, detiene le cattedre in Ecologia ed Evoluzione presso l’Università di Cambridge e in Evoluzione presso l’Università di Copenaghen, dove è anche Direttore del Centre of Excellence in GeoGenetics. Inoltre, Willerslev è un ricercatore associato del Wellcome Trust Sanger Institute. È particolarmente noto per aver sequenziato il primo genoma umano antico, per aver condotto studi genomici su popolazioni umane in tutto il mondo e per aver fondato il campo del DNA ambientale, nel quale il DNA moderno e antico di piante e animali viene ottenuto direttamente da campioni ambientali.

Lorenzo POSSENTI

Appassionato di natura, scienza e arte fin da bambino, dopo la laurea in Scienze Naturali nel 1996, da autodidatta, inizia la sua attività di scultore naturalistico che lo porta rapidamente ad essere apprezzato dalle maggiori istituzioni scientifiche del mondo. I suoi lavori (soprattutto insetti ingranditi in resina) sono apprezzati da grandi musei scientifici in Italia ed all’estero (Usa e Canada, Cina, Australia, Sud Africa, Europa). Nel 2011 per il Palaexpo di Roma, realizza le prime figure umane estinte. Nel 2023 conclude la realizzazione di sei ricostruzioni in silicone di ominini per la nuova sala dell’evoluzione dell’uomo del Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa, mettendo a punto tecniche realizzative originali.

 

DOVE E QUANDO

Le lezioni si terranno da lunedì 19/02 a venerdì 23/02/2024 presso il  Dipartimento di Fisica e Geologia, Palazzo delle Scienze, in Piazza dell’Università.

Per ciascuna giornata, le lezioni avranno una durata complessiva di 8 ore (4 al mattino e 4 al pomeriggio).
Le ultime due ore (venerdì 23/02/2024, 16:30–18:30) saranno dedicate al test finale di valutazione.

L’ultima giornata della Scuola (sabato 24/02/2024, fino alle 13:00 circa) avrà luogo presso la Galleria di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Perugia, a Casalina (Deruta, PG).

La giornata di sabato sarà dedicata a:

  • Conferenza di chiusura di Lorenzo Possenti
  • Consegna degli attestati di partecipazione.

Unitamente all’attestato, a ciascun partecipante sarà consegnato un certificato riportante il dettaglio dei corsi seguiti e il risultato del test finale.

La partecipazione alla SdP consente di ottenere un massimo di 6 CFU.
I CFU conseguiti con la Scuola di Paleoantropologia dovranno essere convalidati dagli organi preposti nei rispettivi Atenei di provenienza dei partecipanti.

PER GLI INSEGNANTI

La Scuola di Paleoantropologia è un corso di formazione accreditato presso il Ministero dell’Istruzione. Per la partecipazione, gli insegnanti possono usufruire della CARTA DEL DOCENTE.

COME ISCRIVERSI ALLA SCUOLA DI PALEOANTROPOLOGIA

L’iscrizione alla Scuola di effettua compilando l’apposito modulo online.

Il modulo dovrà essere compilato in tutte le sue parti e inviato entro le ore 12:00 del 7 Gennaio 2024. 

ATTENZIONE
Il Primo Livello (formazione di base) è aperto a un massimo di 50 partecipanti.
Il Secondo Livello (workshop tematico) è aperto a un massimo di 60 partecipanti.
Saranno quindi considerate valide solo le prime 50 iscrizioni pervenute per il Primo Livello e le prime 60 per il Secondo Livello.
Il Comitato Organizzatore si riserva di comunicare eventuali variazioni del limite massimo di partecipanti.

Consulta il sito http://www.paleoantropologia.it/ e in particolare la prima Circolare per conoscere tutti i dettagli

Fonte: Scuola di Paleoantropologia di Perugia

L’illustrazione nella locandina è dell’artista Aurora Stano