Una specie imperfetta (e prepotente)

Giovedì 20 agosto alle 21 va in scena al palco dei Giardini Ducali di Modena un dialogo tra tra Telmo Pievani (filosofo della scienza) e Mauro Mandrioli (genetista). Ingresso gratuito su prenotazione

Il palco dei Giardini Ducali si apre alla riflessione scientifica con il dialogo tra il filosofo ed evoluzionista Telmo Pievani e il genetista Mauro Mandrioli. Una specie imperfetta (e prepotente) è il titolo dell’incontro che richiama gli interessi di ricerca di Pievani, docente di filosofia delle discipline biologiche all’Università di Padova e apprezzato divulgatore. All’imperfezione, da intendersi non come effetto collaterale ma piuttosto come spia del funzionamento dell’evoluzione (frutto di spinte selettive antagoniste), nel 2019 Pievani ha dedicato il saggio omonimo. Imperfetta e prepotente è la specie Homo sapiens a cui apparteniamo, capace di trasformare il mondo come nessun’altra ha fatto prima e costretta ad adattarsi ad un ambiente che soffre in buona parte per causa sua: riscaldamento climatico, erosione della biodiversità, depauperamento delle risorse ne sono gli effetti visibili. È evidente come tutti questi piani siano strettamente correlati. A ridosso di un’epidemia che ha cambiato la nostra vita, dalle abitudini quotidiane fino agli scenari dell’economia globale, due voci autorevoli aiutano a ragionare sul futuro che ci aspetta. Quali sono le conseguenze, i rischi – forse anche le opportunità – che l’esperienza della pandemia lascia dietro di sé? Cambierà il nostro modello di sviluppo economico? Si possono immaginare nuovi paradigmi, in grado di coniugare sviluppo sostenibile a livello sociale e, contemporaneamente, ambientale? Tappe di un futuro desiderabile, che la voce degli scienziati può rendere meno distante.

Dove e quando


Giovedì 20 agosto, ore 21, Giardini Ducali – Dialogo tra Telmo Pievani (filosofo della scienza) e Mauro Mandrioli (genetista)
A cura di Biblioteche comunali Modena, Associazione culturale Il Segnalibro, Circoli del Manifesto, Legambiente, Rete Lilliput.
Iniziativa del programma ‘I Giardini d’estate 2020 – Di sera con Hera’. Ingresso gratuito su prenotazione (biglietteria@emiliaromagnateatro.com e biglietteria Teatro Storchi – giov. ven. sab. ore 10-14, tel. 059 2136021).

Telmo Pievani

È ordinario di Filosofia delle Scienze Biologiche all’Università di Padova, dove è anche titolare degli insegnamenti di Bioetica e di divulgazione naturalistica. Filosofo della biologia ed esperto di teoria dell’evoluzione, è autore di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali. Fra le più recenti: La vita inaspettata (2011), Homo sapiens e altre catastrofi  (2018),  Imperfezione  (2019),  La  Terra  dopo  di  noi  (2019,  con  foto  di  F.  Lanting),  DNA. Un codice per scrivere la vita e decifrare il cancro (2020).
È direttore di Pikaia, il portale italiano  dell’evoluzione,  e  anche  autore  di  libri  per  ragazzi:  Terra  in  vista!  e  Perché  siamo  parenti delle galline (con F. Taddia, 2019); Piante in viaggio (con A. Vico, 2019); Giganti per davvero (con A. Sonato, 2020).
Dal 2019, con il collettivo musicale “Deproducers” ha realizzato e porta nelle sale, per AIRC, lo spettacolo DNA. Collabora con «Il Corriere della Sera», «Le Scienze», «Micromega» e «L’Indice dei Libri».
 
 

Mauro Mandrioli

È professore Associato in Genetica all’Università di Modena e Reggio Emilia, dove insegna Genetica generale, Analisi dei genomi e Genetica microbica. I suoi interessi di ricerca riguardano l’evoluzione del genoma e del microbioma di insetti e batteri di interesse agrario.
È autore di Nove miliardi a tavola, in corso di pubblicazione, e di oltre 160 articoli su riviste e libri nazionali e internazionali.
Dal 2019 è Vicedirettore del Centro interdipartimentale BIOGEST SITEIA, dedicato al trasferimento tecnologico verso aziende del settore agroalimentare. È componente della redazione di «Pikaia», il portale dell’evoluzione.


Fonte: Emilia Romagna Teatro, Comune di Modena