La lezione di Covid-19 sul clima

Clima e salute viaggiano in tandem. I cambiamenti climatici, la sovrappopolazione, l’impatto sugli habitat e il commercio di specie selvatiche sono importanti cause dell’aumento nell’insorgenza di epidemie. Spiegando l’origine dell’epidemia di Covid-19, analizziamo qui il più generale legame tra epidemie, cambiamento climatico e biodiversità




Cos’ha a che fare un’epidemia con il clima? I virus causano il cambiamento climatico? No, e falso è il contrario. Forse. Come ben afferma su 
Agi Giovanni Maga, direttore dell’Istituto di Genetica molecolare del CNR-IGM di Pavia, per spiegare la maggior frequenza delle epidemie negli ultimi decenni «I fattori coinvolti sono molteplici: cambiamenti climatici che modificano l’habitat dei vettori animali di questi virus, l’intrusione umana in un numero di ecosistemi vergini sempre maggiore, la sovrappopolazione, la frequenza e rapidità di spostamenti delle persone». Mettiamo allora a confronto tre grandi attori: le epidemie, i cambiamenti climatici e la biodiversità. 

Continua su Micron


Immagine: Getty