Paesaggi dell’Antropocene: ciclo di conferenze

Dal 23 giugno la mostra del MUSE Human Habitat ospita un ciclo di quattro conferenze intorno al tema dell’Antropocene

Nell’ambito della mostra temporanea Human Habitat, ospitata nel giardino del Muse-Museo delle Scienze a Trento, viene proposto un ciclo di quattro serate per chiacchierare di rappresentazione e percezione del paesaggio ai tempi della più grande transizione socioculturale della storia.


PROGRAMMA:

Mercoledì 23 giugno 2021, ore 21.30

COSA CI RACCONTA IL PAESAGGIO DELL’ANTROPOCENE?
 

Breve storia dell’incontro tra studi sul paesaggio e riflessioni sull’epoca di Homo sapiens.
Un dialogo tra Alessandro de Bertolini, storico della Fondazione Museo storico del Trentino e Massimo Bernardi, curatore del MUSE.
Modera Elisabetta Curzel. Con la partecipazione di Associazione Acropoli.

**

Mercoledì 14 luglio 2021, ore 21.30

LASCIARE UNA TRACCIA? STORIE DI ANIMALI COSTRUTTORI (UMANI E NON)

Dialogo tra un’etologa, che ci racconterà come gli animali non umani costruiscano il loro ambiente di vita, e uno dei più innovativi imprenditori italiani, a capo di un progetto di architettura circolare innovativa.
Con Cristina Castracani, etologa dell’Università degli Studi di Parma e Massimo Moretti, imprenditore CEO di Wasp – World’s Advanced Saving Project.
Modera Elisabetta Curzel. Con la partecipazione di Associazione Acropoli.

**

Mercoledì 21 luglio 2021, ore 21.30

QUELLO CHE VEDIAMO È SOLO UNA PARTE DELLA REALTA’: SE AGGIUNGESSIMO ULTERIORI PUNTI DI VISTA? 

Un ingegnere specializzata in telerilevamento e una filosofa che si occupa di estetica ci portano a esplorare l’epoca di Homo sapiens con uno sguardo non convenzionale.
Con Claudia Paris, ingegnere dell’Università di Trento e Mariagrazia Portera, filosofa dell’Università di Firenze.
Modera Elisabetta Curzel. Con la partecipazione di Associazione Acropoli.

**

Mercoledì 28 luglio 2021, ore 21.30

LA NATURA DEI CONTRASTI: PERCEZIONE E RAPPRESENTAZIONE DELLA NATURA

I paesaggi dell’Antropocene sono allo stesso tempo devastanti e armonici, terribili e affascinanti. Come viviamo in un mondo artefatto e come convivono i contrasti dell’oggi nel gesto artistico?
Un dialogo tra Paolo Costa, filosofo della Fondazione Bruno Kessler e Denis Isaia, curatore presso il Mart-Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto. 
Modera Elisabetta Curzel. Con la partecipazione di Associazione Acropoli.

**

Gli eventi  sono gratuiti e su prenotazione: http://bit.ly/PrenotazioneMUSE

Gli appuntamenti verranno trasmessi anche in diretta streaming sul canale YouTube MUSE: http://bit.ly/YTMUSEtn

In caso di maltempo l’evento si terrà all’interno del museo con un numero ridotto di partecipanti e trasmesso in diretta streaming.

FonteFondazione Museo storico del Trentino