Archivio autore: Chiara Ceci

Canta che ti salvi

Esther Clarke, Klaus Zuberbuhler dell’Università di St. Andrew e Ulrich Reichard del Max Planck Institute sono i primatologi autori dello studio pubblicato su Plos che hanno studiato il comportamento vocale del gibbone Lar o Ilobate dalle mani bianche (Hylobates lar) nel Parco Nazionale Khao Yai in Tailandia, a nordest di Bangkok. Le abilità vocali dei primati non umani, se confrontate

Read more

Una tregua per salvare la biodiversità

Il suo più recente libro “The Creation: An Appeal to Save Life on Earth” è uscito in america a settembre e si inserisce in modo particolare nel dibattito religione-scienza. “The god delusion” di Dawkins o “Breaking the spell” di Dennett sono solo due altri esempi di questo scontro cui possiamo assistere tra gli scaffali delle librerie. Sul numero di novembre

Read more

Il mondo nascosto in un ambra trovata in Italia

In questa zona delle nostre Alpi c’è il più grande deposito di ambra triassica. Proprio da qui provengono molti pezzettini d’ambra che sono stati analizzati per lo studio eseguito da scienziati dell’Università di Padova con colleghi tedeschi. All’interno dell’ambra sono state individuate microinclusioni di diversi organismi rappresentanti tutti i livelli trofici (i diversi ruoli nella rete alimentare): ci sono i

Read more

Le cinque regole per l’evoluzione della cooperazione

Sull’ultimo numero di Science è possibile leggere una interessante review di Martin Nowak, professore alla Harvard University che lavora al programma per le dinamiche evolutive. Egli spiega come la cooperazione sia fondamentale nell’evoluzione per costruire nuovi livelli di organizzazione: i geni cooperano nei genomi, le cellule negli organismi multicellulari e si potrebbero fare molti altri esempi.    Un individuo che coopera

Read more

Non muovere un muscolo

Lo studio suggerisce che vi sia un “programma” conservato in tutti gli animali per quanto riguarda la miogenesi (la formazione dei muscoli). Gli autori dimostrano che tre fattori di trascrizione – HLH-1, UNC-120 e HND-1 – controllano lo sviluppo della muscolatura corporea di C. elegans. Siccome fattori di trascrizione corrispondenti giocano un importante ruolo nella miogenesi dei vertebrati, arrivano a

Read more

Un morso da record

Dunkleosteus fa parte del gruppo dei Placodermi, l’unica classe di vertebrati completamente estinta. Questi pesci corazzati compaiono a partire dal Siluriano superiore e furono dei veri dominatori del mare nel Devoniano, da 425 a 360 milioni di anni fa. Dunkleosteus era un enorme predatore con dimensioni che potevano raggiungere i 10 metri. Lo studio ha visto la ricostruzione di un

Read more

Ecosistemi marini: l’evoluzione crea, l’uomo distrugge

Gli scienziati del Field Museum of Natural History di Chicago hanno studiato, analizzando un database di registrazioni fossili (http://paleodb.org/cgi-bin/bridge.pl), come la vita marina si cambiata negli ultimi 545 milioni di anni. Invece di notare un graduale incremento nel numero delle specie hanno riscontrato una “esplosione” di vita dopo la grande estinzione che avvenne alla fine del Permiano, 250 milioni di

Read more

Cosa ci rende diversi?

Presentando diversi studi condotti negli ultimi anni (ultimo dei quali il sequenziamento di una buona parte del genoma di Homo neanderthalensis che a breve dovrebbe essere pubblicato da parte del gruppo di Svante Pääbo del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology di Leipzig) emergono risultati che possono portarci ad affermare che, guardando il DNA, non c’è molto che ci renda

Read more

Becoming Human – Evolution and the Rise of Intelligence

Segnalo l’uscita del volume 16, numero 2 de SCIENTIFIC AMERICAN – SPECIAL EDITION:Becoming Human –Evolution and the Rise of Intelligence.Ecco l’elenco degli articoli presenti:CLUES FROM OUR COUSINSPlanet of the Apes by Daid R.BegunBonobo Sex and Society by Fans B.M. de WaalDiet and Primate evolution by Katharine MiltonWhy Are Some Animals So Smart? by Carel van SchaikTHE HUMAN ODYSSEYStranger in a

Read more

Un gesto estremo di investimento parentale

Lo illustrano in un articolo su Nature alcuni ricercatori della University of Michigan guidati dal biologo Ronald Nussbaum. I piccoli nascono gia’ attrezzati, dotati cioe’ di una speciale dentizione, che permette loro di staccare lo strato esterno della pelle delle loro madri. Questo particolare era gia’ stato notato dai ricercatori negli anni ’90, quando era stata studiata la specie ovipara

Read more

Novità dal mondo degli Hobbit (Homo floresiensis)

Gli anatomisti autori degli studi presentati a Portorico (Susan Larson, William L. Jungers et al. ) sostengono che LB1 (così catalogato in quanto primo reperto umano della grotta Liang Bua) sia dotato di una pelvi di tipo più moderno, simile a quella di un H. erectus, rispetto a quanto affermato precedentemente e hanno inoltre ipotizzato, sulla base delle dimensioni relative

Read more
1 5 6 7