Possibile convivenza tra Homo sapiens e Homo naledi

Possibile convivenza tra Homo sapiens e Homo naledi

Homo naledi visse in Sudafrica intorno a 300-250 mila anni fa. Questa nuova datazione fa supporre che tale specie abbia coesistito con H. sapiens per un certo periodo di tempo. Il ritrovamento di nuovi resti in una caverna nel complesso di Rising Star, suggerisce inoltre processi cognitivi molto complessi, nonostante le dimensioni del cervello ridotte, rispetto a H. sapiens

L’africa e le migrazioni: un nuovo studio fa luce sul popolamento dell’africa sub-sahariana

L’africa e le migrazioni: un nuovo studio fa luce sul popolamento dell’africa sub-sahariana

La rivista Science pubblica una revisione, su base molecolare, dei processi migratori delle popolazioni africane

L’uomo arrivò in America 100.000 anni prima di quanto si pensasse?

L’uomo arrivò in America 100.000 anni prima di quanto si pensasse?

Un recente studio basato sulla datazione di ossa di mastodonte e rocce ritrovate in California lascia supporre la presenza di specie appartenenti al genere Homo in Nord America 130.000 anni fa, ovvero circa 100.000 anni prima rispetto a quanto precedentemente ipotizzato. Molti gli interrogativi relativi alla scoperta

L’evoluzione in azione. Una complessa combinazione di fattori ecologici e genetici

L’evoluzione in azione. Una complessa combinazione di fattori ecologici e genetici

Gli straordinari lavori di Peter e Rosemary Grant sull’evoluzione dei fringuelli delle Galápagos hanno fornito un contributo significativo nel chiarire i meccanismi coinvolti nei processi evolutivi. In un recente articolo pubblicato su Science, i Grant presentano i risultati di recenti ricerche integrate in cui conoscenze in campo genetico ed ecologico si sono rivelate molto utili per gettare luce sulle fonti di variazione genetica e su come nuovi fenotipi si originino in risposta a cambiamenti ambientali

Diario di bordo del viaggio del “Beagle”

Diario di bordo del viaggio del “Beagle”

E’ stata pubblicata la prima traduzione in italiano del “Diario di bordo del viaggio del Beagle” originale di Darwin, basato sulla prima edizione inglese del 1933 curata dalla nipote Nora Barlow. A cura di Guido Chiesura

Notizie