Archivio autore: Roberto Cavicchi

Odissea 200.000 a.C.

Sull’isola di Naxos sono state trovate evidenze della presenza dell’uomo già da 200.000 anni fa, decine di migliaia di anni prima di quanto si credesse. La scoperta mette in discussione quello che prima si credeva sulla navigazione delle specie umane precedenti Homo sapiens e le rotte migratorie dell’uomo preistorico dall’Asia all’Europa

Read more

Post-Apocalypse yesterday

Una straordinaria stratigrafia racconta la ripresa della vita dopo la catastrofe che spazzò via i dinosauri e tutta la megafauna alla fine del Cretaceo. I fossili, straordinariamente conservati, di animali e piante mostrano i tempi per il recupero da un disastro di tale scala e l’influenza che il clima ha nella ripresa della diversità della vita

Read more

Il tramonto dei giganti

Sull’Isola di Wrangel, nel Mar Glaciale Artico, si trovava l’ultima popolazione di mammut sopravvissuta alla fine dell’era glaciale. Si estinsero definitivamente e all’improvviso circa 4˙000 anni fa. Tramite lo studio degli isotopi presenti nelle ossa di questi animali un team di ricerca internazionale ha gettato luce e proposto un possibile scenario per la loro scomparsa

Read more

Arsenico e vecchi vermetti

Dal proibitivo ambiente del Lago Mono, California, sono state scoperte 8 specie di nematodi, di cui 5 finora sconosciute, con adattamenti estremofili. Uno di questi, Auanema sp., ha 3 sessi, partorisce la sua prole e può sopravvivere a una dose di arsenico 500 volte superiore a quella letale per l’uomo

Read more
1 2